Settant’anni che parlano di noi e della nostra storia. Settanta modelli, mirabili variazioni di una delle icone più riuscite e riconosciute del genio creativo italiano. Quello che il Museo Nicolis sta esponendo nelle proprie sale, raccogliendo il testimone della mostra In Viaggio con Vespa è un’avventura lunga settant’anni promossa dalla Fondazione Piaggio presso il Museo Piaggio di Pontedera che è molto di più di una semplice rappresentazione di storia e di stile.

museo-nicolis-2

Perché questi settanta modelli parlano della nostra vita, facendoci tornare alla mente le memorie dei nostri padri e dei nostri nonni. Tre generazioni che hanno attraversato tutti i periodi storici dal dopoguerra ad oggi, ognuno caratterizzato da bisogni, desideri e lotte sociali forse profondamente differenti, ma non per questo slegati tra loro. Un lasso di tempo che ha innalzato e al contempo bruciato icone e stili, miti ed eroi moderni.

Perché questi 70 modelli parlano della nostra vita, e ci riescono facendoci tornare alla mente le memorie dei nostri padri e dei nostri nonni.

Exibition Vespa | Museo Nicolis 5

In tutto questo, Vespa si pone indubbiamente come uno dei patrimoni nazionali più condivisi perché da sempre è in grado di raccontare il nostro Paese: dal primo investimento dei nostri nonni per un mezzo economico ma pratico che li portasse al lavoro nelle fabbriche in ricostruzione nell’immediato dopoguerra, a sinonimo di libertà per i nostri padri e le nostre madri e per le gite fuori porta domenicali. Senza dimenticare come Vespa sia stata testimone della progressiva emancipazione delle donne italiane: non è un caso che il primo manifesto pubblicitario del 1946 raffiguri una donna in sella allo scooter.

Nulla è stato lasciato al caso, nella rappresentazione che il Museo Nicolis ci regala di quest’icona: l’intera storia di Vespa e dei suoi 70 anni in altrettante versioni, sessanta delle quali provenienti dal Registro Storico Vespa.  Un’esposizione che coniuga l’alfa e l’omega della storia di un simbolo mettendo a pochi centimetri di distanza l’una dall’altra la prima e l’ultima Vespa prodotta, a simboleggiare un continuum di stile che non ha conosciuto soste.

Nulla è stato lasciato al caso, nella rappresentazione che il Museo Nicolis ci regala di quest’icona: l’intera storia di Vespa e dei suoi  settant’anni in altrettante versioni, sessanta delle quali provenienti dal Registro Storico Vespa.

museo-nicolis-28

La panoramica offerta dalla mostra è quanto di più completo si possa desiderare quando si parla di Vespa: dal primo modello, la Vespa 98 delle origini, disegnato da Corradino d’Ascanio e brevettato a Firenze  il 24 Aprile del 1946 come “motocicletta con telaio combinato con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica”, al primo modello da 125 c.c. del 1951; dalle versioni sportive degli anni ’50 fino ai modelli a scocca piccola, come l’iconica Vespa 50 Special prodotta dal 1969 in poi e cantata sui colli bolognesi da Cesare Cremonini e i suoi Lunapop; dai modelli  Sidecar alla Gran Turismo 150; dalle Vespa sviluppate per i mercati esteri fino alle versioni strettamente militari. Fino a chiudere questo virtuale cerchio con il modello 946, che costituisce ad oggi il fiore all’occhiello dell’espressione creativa del marchio di Pontedera.

La mostra #ExibitionVespa ha il grande merito di raccontare tre Italie diverse: la nostra, quella dei nostri padri e dei nostri nonni. E di un piccolo grande veicolo capace di legarsi a noi in modo inestricabile, perché in grado di cambiare negli anni rimanendo comunque simbolo, per tutti noi.

L’allestimento realizzato dal Museo Nicolis è molto più prezioso della mera somma di modelli storici e di oggetti ad essi legati, perché tutto ciò che viene esposto punta al cuore della memoria, attraverso un racconto fatto di slogan, locandine pubblicitarie, di immagini e di film dove compaiono i singoli modelli di Vespa realizzati in questi decenni.
La mostra #ExibitionVespa ha il grande merito di raccontare tre Italie diverse: la nostra, quella dei nostri padri e dei nostri nonni. E di un piccolo grande veicolo capace di legarsi a noi in modo inestricabile, perché in grado di cambiare negli anni rimanendo comunque simbolo, per tutti noi.

#ExhibitionVespa: 70 anni per 70 modelli.

6 Luglio – 30 Ottobre 2016

Museo Nicolis                                                                                                                              Viale Postumia – Villafranca di Verona (VR) – Italy

Articolo: Mauro Farina  Shooting fotografico: Simone Toson

Commenti

Mauro Farina
Mauro Farina

Founder - Creative Content Manager

Altoatesino di nascita, bolognese nel cuore e veronese d’adozione, vive in simbiosi con la sindrome del bambino di fronte alla vetrina del negozio di giocattoli. Vorrebbe comprare tutto, ma non potendoselo permettere sublima raccontando ciò che divora con gli occhi.

No Comments Yet

Comments are closed